13 Aprile 2024

Kigali

Stato: in corso
Struttura: Rwanda Charity Eye Hosital (RCEH) – Distretto di Kamonyl – Villaggio Muganza Kigabiro a 10 km. dalla capitale Kigali
Referente e partner locale: il fondatore Dr Piet Paul Marie-Andrée Noé – ex direttore servizio di oftalmologia dell’Ospedale di Kabgayi come dipendente CBM. AMOA continuerà a fornire la chemioterapia per 60 bambini con Retinoblastoma in cooperazione con il Dr Piet Noe
Responsabile Progetto: Dott.ssa Marzia Capuccini – marziacapuccini@gmail.com

I risultati ottenuti

AMOA ha contribuito a creare un ambulatorio oculistico, un laboratorio di ottica e una sala operatoria a Muhura. L’attività medica prosegue regolarmente grazie al lavoro dell’infermiera Marie Claire, formata da AMOA, e ad alcuni TSO locali. Il progetto del laboratorio di ottica presso Muhura, invece, nonostante l’invio di una mola e di tantissime lenti, non ha mai visto la luce, sia per problemi tecnici legati alla scarsa qualità dell’acqua e alla carenza di energia elettrica, sia per la mancanza di personale qualificato. Dal 2014 l’attività chirurgica ha subito una battuta d’arresto, perché il Ministero della Salute del Rwanda ha vietato l’esecuzione di interventi chirurgici presso i Centre de Santè. Questo fatto, insieme all’importante mole di lavoro svolta prima a Kibgayi e ora al “Rwanda Charity Eye Hospital”, ha portato AMOA a spostare le risorse su questi progetti.

Infatti, grazie al “Progetto Retinoblastoma” tutt’ora in corso, AMOA ha permesso di curare circa 300 bambini nell’arco di 7 anni. Le missioni a Kiabgayi, proseguite fino al 2018, hanno permesso di aumentare l’attività chirurgica dell’ospedale già attrezzato con circa 100 interventi durante ogni missione.

Gli obiettivi futuri

Il “Rwanda Charity Eye Hospital” rappresenta un esempio unico in Rwanda di struttura privata riconosciuta dal Ministero della Salute e convenzionata con la “Mutuelle de Santè”. L’ospedale ha 100 posti letto, di cui 20 camere per i pazienti paganti; 60 dipendenti tra paramedici e impiegati e tre oculisti ed è dotato di ottime attrezzature. Possiede un laboratorio di ottica attrezzato anche per l’esecuzione di occhiali progressivi. La struttura è perfettamente organizzata e il personale molto preparato. L’ambizioso progetto è quello di fare del “Rwanda Charity Eye Hospital” un centro di riferimento per la formazione del personale africano di AMOA, dove poter inviare tecnici, infermieri e oculisti da formare provenienti da tutta l’Africa, sostenendo l’allestimento di una scuola di formazione, fornendo supporto economico e inviando chirurghi con frequenti missioni per affiancare il dottor Noë nell’attività di training e nell’attività chirurgica. Inoltre, obiettivo di AMOA è quello di continuare a finanziare l’importante “Progetto Retinoblastoma”.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi