21 Luglio 2024

Burundi

BURUNDI

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

Gitaga - Burundi: 48.216038, 16.378984
: 48.216038, 16.378984

 

Venuste Nyongabo in qualità di presidente della Fondazione Venuste Nyongabo (FNV) e Fabio Gentile in qualità di presidente dell’Associazione Amici di Beatrice hanno contattato AMOA per verificare la fattibilità di un progetto in campo oculistico in Burundi.

Il Burundi si trova nella regione dei Grandi Laghi nella parte orientale dell’Africa. Colonizzata prima dai tedeschi, poi dai belgi ha ottenuto l’indipendenza nel 1962. Il Burundi è il Paese più povero al mondo in base al PIL nominale pro capite (625 dollari statunitensi al 2023), e uno dei Paesi con l’indice di sviluppo umano (aspettativa di vita, istruzione e reddito procapite) più basso al mondo (187 su 191 nell’anno 2022). Le etnie sono rappresentate per l’85% da hutu, 14% tutsi, 1% twa, gli europei e gli asiatici sono rispettivamente meno dell’1%.

Bujumbura centro della nostra missione è una città è situata sul Lago Tanganica ed è la città più popolata con oltre 1 milione di abitanti. L’industria produce cemento, tessuti e sapone. Dal porto di Bujumbura si esporta il caffè, oltre al cotone, pelli e stagno. È stata la capitale del paese fino al 24 dicembre 2018, quando è stata spostata a Gitega.
Remezo Philibert, oculista dell’ospedale Prince Regent Charles e della clinica Light house, è un chirurgo della cataratta, molto disponibile che vive a Bujumbura

Analisi sanitaria del territorio
Il Burundi ha 12 milioni di abitanti, 25 oculisti, ma solo 7 effettuano interventi chirurgici.
La specializzazione in oculistica non esiste, i medici vanno di solito in CINA a specializzarsi, mentre invece è presente la scuola per diplomare i TSO (Technicien Supérieur d’Ophtalmologie) di 3 anni. E’ un infermiere specializzato in oculistica che in Burundi non può fare chirurgia, però può fare la parte medica in ambulatorio
La sanità pubblica copre parzialmente la visita oculistica ed il trattamento medico oculistico
L’intervento di cataratta costa al paziente 80 dollari. Il paese è molto povero e spesso il paziente non riesce a sostenere le spese della terapia.

Le necessità maggiori in ambito oculistico sono:
Proporzionare i prezzi allo stato economico del luogo, in pratica bisogna far accedere a minor costo ed in molti casi anche gratuito le persone povere alle cure mediche, incrementare il numero degli interventi di cataratta, sensibilizzare e curare il glaucoma, formare personale sanitario, migliorare la strumentazione diagnostica in modo da non dover inviare i pazienti nelle cliniche private ad eseguire esami che poi non fanno. Attuare percorsi di sostegno per le malattie non gestibili direttamente.

PROGETTI

1) Formazione in una sotto-specialità del dr Remezo
Il dr Remezo vorrebbe diventare un punto di riferimento per l’oculistica del Burundi in una sottospecialità tipo l’oftalmoplastica per curare le patologie palpebrali e delle vie lacrimali. A tal proposito chiede il sostegno economico per poter eseguire una “fellowship” in un centro adeguato. In cambio il dr Remezo si rende disponibile ad essere il referente dei progetti futuri ed in particolare ad organizzare campagne chirurgiche per i poveri compreso nella sua clinica privata

2) Laboratorio di ottica
Allestire un laboratorio di ottica per la produzione e vendita di occhiali. Formare un ottico

3) Progetto glaucoma
Acquistare laser a ciclodiodo e sonde per circa 15.000 euro, spiegazione della tecnica e sostegno on line da parte degli oculisti AMOA. Attualmente insegnare la trabeculectomia (l’intervento chirurgico più pratico in Africa per il glaucoma) è troppo complicato e richiede tempi lunghi.
Il glaucoma è la prima di causa di cecità irreversibile nel mondo ed in particolare in Burundi dove si stima una prevalenza della malattia attorno al 5% per le persone con più di 40 anni. La terapia consiste nel fermare o ridurre la velocità di progressione verso la cecità.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi