Kahama (Tanzania), in missione per l’ambulatorio oculistico

Missione a Kahama, Tanzania, fino all’11 marzo per Francesco Ferrara, oculista. Destinazione l’ospedale Matumaini, fondato da Padre Fabbri, che sorge nel villaggio di Bukundamoyo e fa parte appunto del comune di Kahama, situato nel centro nord della Tanzania.

Inaugurato nel 2014, l’ospedale è attivo 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana, festivi compresi, ed è dunque un punto di riferimento imprescindibile per la popolazione locale.

L’aumento di pazienti, provenienti anche da villaggi più lontani, ha reso necessario l’ampliamento della struttura, che è attualmente dotata di 25 posti letto, 2 sale operatorie, diversi ambulatori e di un laboratorio analisi.

Direttore sanitario della struttura è un medico locale, la dottoressa Sr. Salome, specialista in chirurgia.

Recentemente, l’associazione “Amici di Beatrice”, che sostiene il progetto, ha chiesto la collaborazione di AMOA per la creazione di un servizio oculistico. Proposta che è stata immediatamente accettata perché attualmente in Tanzania ci sono solo 55 oculisti (1 ogni milione di abitanti), la maggior parte dei quali lavora nella grandi città, Dar es Salaam e Dodoma, mentre le aree rurali periferiche spesso sono completamente sguarnite.

Lo scopo di questa missione è di allestire l’ambulatorio oculistico con l’ attrezzatura già inviata da AMOA, di effettuare visite per rendersi conto delle necessità delle popolazione e di valutare se ci siano le condizioni per proseguire l’attività coinvolgendo personale locale nell’attività sanitaria.